La Strada del Verdicchio di Matelica

Le_strade_del_Verdicchio

Il Verdicchio di Matelica è un vino DOC sin dal 1967, prodotto dal caratteristico vitigno della zona che si estende nell’alta valle dell’Esino tra le cime del Monte San Vicino ad est e la catena dei Monti Sibillini a sud. Le uve presentano le peculiari sfumature verdastre da cui deriva il nome, e da esse si ricava un vino bianco fragrante, fruttato e floreale apprezzato sin dagli antichi popoli.

Sembra che nel 1642 lo storico Cimelli affermò che «Alarico, re dei visigoti, nell’anno del Signore 410, diretto al sacco di Roma, portò via con sé da queste terre 40 muli con gerle cariche di barili di vino, perché nulla rendeva i suoi guerrieri più bellicosi e più coraggiosi del Verdicchio »

La Strada del Verdicchio di Matelica attraversa il centro delle Marche, in una verde zona a ridosso delle famose Grotte di Frasassi. Qua si respira un’atmosfera medioevale, tra splendide e ottimamente conservate cittadine: Fabriano, Cerreto d’Esi, Matelica, Gagliole, Esanatoglia,  Castelraimondo, fino a Camerino. Si tratta di luoghi dove il rispetto della tradizione enogastronomica raggiunge livelli tra i più elevati d’Italia, e dove le vecchie consuetudini ancora conducono a tipicità locali riconosciute anche all’estero.

Percorrere questi luoghi e apprezzare di cantina in cantina le sfumature di un vino completamente autoctono è un piacevole balzo indietro nel tempo.